+39.02.890.52.694

Mobili Paolo Buffa Anni 30 / 40 /50

Cerchi Mobili Paolo Buffa Anni 30 / 40 /50? Consulta il nostro catalogo nel Menu e sfoglia fra i prodotti disponibili in questo momento.

Oppure Chiamaci al numero +39.02.890.52.694 per chiederci informazioni 



Nella sua lunga attività professionale l'architetto milanese Paolo Buffa (1903-1970) si cimenta nella progettazione di abitazioni e uffici, arredamenti navali, e in special modo, mobili. Paolo Buffa inzia a disegnare mobili, credenze, armadietti a partire dalla fine degli anni Venti del Novecento nello studio di Gio Ponti, dove, tra l’altro, da vita a un vivace sodalizio professionale e creativo con il collega e concittadino Antonio Cassi Ramelli. Voler dare alle opere del primo periodo un'etichetta stilistica, quella del neoclassicismo, è addirittura inutle in quanto grandi sono la modernità e la sobrietà che la contraddistinguono, caratteristiche ben capite dai contemporanei che lo ritengono uno degli arredatori più autorevoli dell'area milanese. Successivamente si incontrano tante opere dell'architetto di derivazione novecentesca, altre addirittura si rifanno ai mirabili esempi del mobilierato inglese di differenti periodi. I suoi mobili, costruiti da artigiani di riconosciuta professionalità che utilizzavano materiali molto raffinati, furono esposti in varie Triennali ed erano oggetti  destinati soprattutto agli appartamenti della ricca borghesia meneghina. Nell'ambito dell'arredamento di lusso il richiamo a forme della tradizione e l'uso di materiali preziosi, rispondeva infatti alla richiesta dell'utenza di avere oggetti la cui bellezza rispondesse anche ad una "necessità di decorazione" e consentiva agli artigiani esecutori di esprimere al meglio la propria abilità e perizia esecutiva, e  la sensibilità nell'uso e il trattamento dei materiali. Buffa è uno di quei personaggi che, con Ulrich, Buzzi, Cassi, Marelli ecc, e numerosi anche in Europa, hanno continuato nel tempo a lavorare attingendo dal patrimonio figurativo e costruttivo degli stili storici, attualizzandolo e facendolo diventare elemento propulsivo della produzione artigianale e della media industria.  No va inoltre dimenticata la stretta collaborazione con Quarti, abile ebanista milanese, e negli anni 50 con aziende destinate a diventare guida nella produzione industriale del mobile italiano come la Cassina di Meda. Ci pare infine necessario sottolineare alcune caratteristiche ricorrenti nel lavoro di Buffa, e negli arredi che abbiamo in catalogo, come l'uso di materiali preziosi (legni quali il Mogano di Cuba, il Palissandro, l'Ebano e altri) e di lavorazioni sofisticate (delicati intagli, elaborati intarsi, fusioni e cesellature), l'ampio uso della decorazione, di matrice figurativa o geometrica (filetti a sottolineare bordi e spigoli, intarsi per evidenziare punti significativi o per qualificare le superfici) e ancora la capacità di creare oggetti dalle perfette ed equilibrate proporzioni e di grande eleganza. 

 

 


Avanguardia Antiquaria è un luogo di ricerca sul tempo: una Galleria e spazio espositivo a Milano per opere d’arte, di antiquariato, modernariato e design del XX secolo.

La Galleria nasce nel 2005 dall'idea di far coabitare, nello stesso ambiente oggetti nati in luoghi e tempi diversi, è infatti uno spazio dove Stefano Vitali affianca alla sua continua ricerca di pezzi di antiquariato, art dèco e vintage design del Novecento, una profonda dedizione all'arte contemporanea, ospitando periodicamente mostre, personali e collettive, di artisti contemporanei; tra i tanti sempre presenti in Galleria le opere di Marcello Chiarenza, Giovanni Cerri, Antonino Negri, Fausto Rossi  e Silvia Levenson. Questo continuo dialogo tra narrazione del passato e ricerca artistica attuale è il fil rouge che ha dato vita all'ossimoro "Avanguardia Antiquaria".

All'eclettico spazio espositivo si affianca inoltre il laboratorio di conservazione e restauro di mobili antichi, dipinti, ceramiche e dorature che Stefano Vitali segue con altrettanza attenzione e precisione, operando da più di 25 anni nel settore. 

 

“Non ci sono bei pensieri senza belle forme, e viceversa.”      

(G. Flaubert)        

 

 
Alcuni degli oggetti trattati: sedute, poltrone,divani, daybeds, tavoli , tavolini , lampade, applique, piantane, lampadari, armadi, sideboard, consolle, scrivanie, specchiere, complementi, cornici
Siamo specializzati in: Vintage, Antiquariato, Modernariato, Design, Design Milano, Interiors, Interior Design, Restauro, Midcentury Furniture, Arte Contemporanea

Epoche: ANNI 20 - ANNI 30 - ANNI 40 - ANNI 50 - ANNI 60 - ANNI 70 - ANNI 80
Aziende / Marchi: Feal, Cassina, Formanova, Acerbis, Bernini, Tecno, Poltrona Frau, Herman Miller, Flos, Lumi, Stilnovo, Fontana Arte, Stilux, Luxo, Philips, Arredoluce, O-Luce