+39.02.890.52.694

Poltrone Franco Albini Anni 50

Cerchi Poltrone Franco Albini Anni 50? Consulta il nostro catalogo nel Menu e sfoglia fra i prodotti disponibili in questo momento.

Oppure Chiamaci al numero +39.02.890.52.694 per chiederci informazioni 



 

Franco Albini (1905-1977) è stato uno dei più importanti e rigorosi architetti italiani del XX secolo, aderente al Razionalismo italiano. Ha segnato la storia dell’architettura italiana ed internazionale con quell’attitudine multidisciplinare in cui le tre dimensioni disciplinari del disegno industriale, dell’architettura, dell’urbanistica si fondono. Dopo aver trascorso l’infanzia e parte della giovinezza in Brianza, dove è nato, Franco Albini si trasferisce con la famiglia a Milano. Qui si iscrive alla facoltà di Architettura del Politecnico e consegue la laurea nel 1929. Dà avvio alla sua attività professionale nello studio di Gio Ponti ed Emilio Lancia, con i quali collabora per tre anni ed ha qui i suoi primi contatti internazionali. E’ l’incontro con Edoardo Persico a segnare una chiara svolta verso il razionalismo e l’avvicinamento al gruppo dei redattori di “Casabella”. La nuova fase che quell’incontro ha provocato prende avvio con l’apertura del primo studio professionale in via Panizza con Renato Camus e Giancarlo Palanti. Ma è soprattutto nel contesto delle mostre che il maestro milanese sperimenta il suo compromesso tra quel “rigore e fantasia poetica”, coniando gli elementi che saranno tema ricorrente in tutte le declinazioni del suo lavoro – architetture, interni, pezzi di design. Il design e l'architettura sono parte integrante del modo d'intendere il mondo di Albini, dalla città alla sedia Luisa, un capolavoro assoluto nel panorama internazionale della produzione industriale del '900, anche in virtù del fatto che il nome, Luisa, rappresenta una dedica alla signora Luisa Colombini, moglie del grande designer e sua collaboratrice per più di 20 anni. Gli oggetti hanno un nome non solo per essere classificati, ma perchè nascono dal cuore e dalla ragione, indipendentemente dal mercato e dalle sue esigenze. Le poltrone e le sedute, come tutta la casa di Albini, sono pensate, certamente, rispettando i processi produttivi, artigianali e industriali, senzo però tralasciare il fatto che è necessario sedersi comodamente nel segno di un'eleganza che fa parte non di una classe sociale, ma della propria identità nel rispetto di quella degli altri. Franco Albini ebbe un rapporto privilegiato con alcune delle più grandi aziende di arredo del '900 come Artflex, Poggi e Bonacina. Proprio per quest'ultima disegna nel 1951 la famosa poltrona Margherita, poltrona che ha vinto la medaglia d'oro alla nona Triennale di Milano ed esposta nei più importanti musei del mondo. Annoverata nel nostro catalogo, la Poltrona Margherita è uno di quegli oggetti creati dall’architetto Albini per “sospendere” cose e persone, e l’ambiente perfetto in cui inserirla, anche per il nome che porta, è proprio un giardino. Chi si siede su questa struttura composta di canne di giunco e balestre in legno di malacca sa di potersi affidare senza sospetto alla sospensione di un sogno. Il sogno di sospendere per un po’ la grande fatica del viaggio.

 


Avanguardia Antiquaria è un luogo di ricerca sul tempo: una Galleria e spazio espositivo a Milano per opere d’arte, di antiquariato, modernariato e design del XX secolo.

La Galleria nasce nel 2005 dall'idea di far coabitare, nello stesso ambiente oggetti nati in luoghi e tempi diversi, è infatti uno spazio dove Stefano Vitali affianca alla sua continua ricerca di pezzi di antiquariato, art dèco e vintage design del Novecento, una profonda dedizione all'arte contemporanea, ospitando periodicamente mostre, personali e collettive, di artisti contemporanei; tra i tanti sempre presenti in Galleria le opere di Marcello Chiarenza, Giovanni Cerri, Antonino Negri, Fausto Rossi  e Silvia Levenson. Questo continuo dialogo tra narrazione del passato e ricerca artistica attuale è il fil rouge che ha dato vita all'ossimoro "Avanguardia Antiquaria".

All'eclettico spazio espositivo si affianca inoltre il laboratorio di conservazione e restauro di mobili antichi, dipinti, ceramiche e dorature che Stefano Vitali segue con altrettanza attenzione e precisione, operando da più di 25 anni nel settore. 

 

“Non ci sono bei pensieri senza belle forme, e viceversa.”      

(G. Flaubert)        

 

 
Alcuni degli oggetti trattati: sedute, poltrone,divani, daybeds, tavoli , tavolini , lampade, applique, piantane, lampadari, armadi, sideboard, consolle, scrivanie, specchiere, complementi, cornici
Siamo specializzati in: Vintage, Antiquariato, Modernariato, Design, Design Milano, Interiors, Interior Design, Restauro, Midcentury Furniture, Arte Contemporanea

Epoche: ANNI 20 - ANNI 30 - ANNI 40 - ANNI 50 - ANNI 60 - ANNI 70 - ANNI 80
Aziende / Marchi: Feal, Cassina, Formanova, Acerbis, Bernini, Tecno, Poltrona Frau, Herman Miller, Flos, Lumi, Stilnovo, Fontana Arte, Stilux, Luxo, Philips, Arredoluce, O-Luce