+39.02.890.52.694

Tavolini Gio Ponti Anni 30 / 40 /50

Cerchi Tavolini Gio Ponti Anni 30 / 40 /50? Consulta il nostro catalogo nel Menu e sfoglia fra i prodotti disponibili in questo momento.

Oppure Chiamaci al numero +39.02.890.52.694 per chiederci informazioni 



Designer, architetto, saggista e personaggio unico nel suo genere, Gio Ponti è ricordato come uno dei più influenti visionari del XX° secolo. Durante la sua lunga carriera ha esplorato il mondo del design nelle sue più diverse sfumature, e le sue creazioni hanno concretamente contribuito alla ricostruzione del gusto italiano per l’arte, specialmente nel periodo critico del dopoguerra. La rivista Domus, da lui fondata nel 1928, ha introdotto una ventata di curiosità e freschezza nel mondo dell’arredamento, contribuendo notevolmente ad influenzare i gusti del pubblico. In tutti i settori nei quali ha operato, dal contract all’interior, dall’arredo propriamente detto ai complementi artistici decorativi, il genio di Gio Ponti è stato portatore di un messaggio e di una prospettiva nuovi: l’invito a circondarsi di bellezza come stimolo a godere della vita nella sua interezza. Tra le creazioni più amate, la sedia Superleggera, disegnata per Cassina, è ricordata come un esperimento quasi avanguardista, un equilibrio perfetto tra resistenza e leggerezza, eleganza e praticità.  Oltre che per Cassina Gio Ponti ha disegnato per molte altre aziende nel corso degli anni, come Fontana Arte fondata negli anni 30 da Ponti stesso insieme a Luigi Fontana, Molteni, Venini, ecc.Per Gio Ponti, «modernità non consiste nell’adottare quattro mobili quadrati». Modernità è qualcosa di più complesso, che non può rinunciare al passato. Gio Ponti nella sua lunga carriera ha disegnato e progettato tantissime cose, per i contesti più disparati: lampade, sedie, oggetti da cucina, interni per transatlantici, scenografie teatrali, chiese, edifici universitari, uffici, grattacieli. E tavoli. Tavoli da pranzo ma soprattutto tavolini da caffe e da salotto. Dai tavolini classici e ufficiosi degli anni 30, arredi di nicchia per la borghesia illuminata di quegli anni degli anni 30, al quale si affiancano gli arredi disegnati negli stessi anni per la Montecatini e per la Fontana Arte con la sperimentazione di nuovi materiali e soprattutto leghe leggere dell'alluminio e dei prodotti vetrari. Agli anni 40, dove realizza una serie di arredi con l'artigiano Paolo de Poli, oggetti carichi di segni di materiali e di decorazioni, distaccati dagli stilemi razionalisti, ma anche anni dove Ponti designer vede finalmente realizzarsi l'attenzione del grande pubblico e dell'industria. Agli anni 50, dove la fervida e inesauribile attività di Ponti trova in questo decennio la sua piena espressione, anche grazie ad una serie di "invenzioni pontiane" con alla base il concetto di compattare varie funzioni all'interno di un unico mobile, e di progettare un oggetto plurifunzionale e polimaterico in cui si concili il binomio forma e tecnica. Tra la svariata quantità di tavolini di quegli anni ne sono esempi: il tavolino d'angolo, prodotto in legno e ottone, in legno e marmo, o interamente in legno,  può essere messo accanto alla poltrona o allo scrittoio, e la sua forma è studiata in modo da permettere diverse combinazioni geometriche; i tavoli da gioco ingrandibili per il pranzo prodotti da "Singer & Sons", New York, o il tavolino circolare a due piani facente parte di una serie di mobili dalla linea molto tesa, studiati per la fabbricazione in America sempre per "Singer & Sons". Nel nostro catalogo proponiamo un tavolino per riviste in frassino con piano alto in vetro che permette la visuale del piano sottostante, un dialogo geometrico tra il vetro e il frassino, un distillato di leggerezza e di astrazione.

 


Avanguardia Antiquaria è un luogo di ricerca sul tempo: una Galleria e spazio espositivo a Milano per opere d’arte, di antiquariato, modernariato e design del XX secolo.

La Galleria nasce nel 2005 dall'idea di far coabitare, nello stesso ambiente oggetti nati in luoghi e tempi diversi, è infatti uno spazio dove Stefano Vitali affianca alla sua continua ricerca di pezzi di antiquariato, art dèco e vintage design del Novecento, una profonda dedizione all'arte contemporanea, ospitando periodicamente mostre, personali e collettive, di artisti contemporanei; tra i tanti sempre presenti in Galleria le opere di Marcello Chiarenza, Giovanni Cerri, Antonino Negri, Fausto Rossi  e Silvia Levenson. Questo continuo dialogo tra narrazione del passato e ricerca artistica attuale è il fil rouge che ha dato vita all'ossimoro "Avanguardia Antiquaria".

All'eclettico spazio espositivo si affianca inoltre il laboratorio di conservazione e restauro di mobili antichi, dipinti, ceramiche e dorature che Stefano Vitali segue con altrettanza attenzione e precisione, operando da più di 25 anni nel settore. 

 

“Non ci sono bei pensieri senza belle forme, e viceversa.”      

(G. Flaubert)        

 

 
Alcuni degli oggetti trattati: sedute, poltrone,divani, daybeds, tavoli , tavolini , lampade, applique, piantane, lampadari, armadi, sideboard, consolle, scrivanie, specchiere, complementi, cornici
Siamo specializzati in: Vintage, Antiquariato, Modernariato, Design, Design Milano, Interiors, Interior Design, Restauro, Midcentury Furniture, Arte Contemporanea

Epoche: ANNI 20 - ANNI 30 - ANNI 40 - ANNI 50 - ANNI 60 - ANNI 70 - ANNI 80
Aziende / Marchi: Feal, Cassina, Formanova, Acerbis, Bernini, Tecno, Poltrona Frau, Herman Miller, Flos, Lumi, Stilnovo, Fontana Arte, Stilux, Luxo, Philips, Arredoluce, O-Luce